Radiologia

RADIOLOGIA

RADIOLOGIA TRADIZIONALE

– Rx colonna cervicale
– Rx colonna toraco-dorsale
– Rx colonna lombo-sacrale
– Rx rachide in toto
– Rx torace
– Rx addome
– Rx cranio e seni paranasali
– Rx emicostato (destro o sinistro)
– Rx emicostato bilaterale
– Rx spalla destra o sinistra
– Rx braccio destro o sinistro
– Rx polso destro o sinistro
– Rx mano destra o sinistra
– Rx avambraccio destro o sinistro
– Rx gomito destro o sinistro
– Rx bacino
– Rx anca destra o sinistra
– Rx femore
– Rx tibio-tarsica
– Rx ginocchio destro o sinistro
– Rx assiali di rotula
– Rx gamba destra o sinistra
– Rx piede destro o sinistro
– Rx caviglia destra o sinistra
– Rx studio età ossea
– Rx Bacino e arti inferiori sotto carico

È un esame con il quale si ottiene un’immagine delle parti del corpo MEDIANTE L’UTILIZZO DI RADIAZIONI IONIZZANTI A FINI DIAGNOSTICI.
La radiografia viene usata principalmente per diagnosticare patologie delle ossa, in quanto queste strutture sono molto ben visibili all’RX, essendo radiopache e quindi bianche sulla lastra.
In questo modo sono ben valutabili le fratture ossee, i processi artrosici, le neoformazioni dell’osso. i cedimenti vertebrali, l’osteoporosi, le metastasi e in generale qualsiasi patologia che colpisca lo scheletro e le articolazioni.
Molto utili sono anche per la valutazione del parenchima polmonare mediante rx torace.

IL PAZIENTE viene posizionato su un apposito tavolo con la parte anatomica da esaminare al centro del fascio radiogeno. Una volta appurato il con-etto posizionamento, il tecnico di radiologia impostando i parametri necessari alla buona riuscita dell’immagine attiva il fascio di radiazioni. Le radiazioni verranno totalmente assorbite dal corpo e tali parti non rimarranno impressionate sulla pellicola, l’immagine del corpo risultera’ infatti in negativo, cioè bianca.

Sostanzialmente non esistono delle vere e proprie controindicazioni all’esecuzione della radiografia.
Ovviamente, facendo uso di radiazioni ionizzanti, se ne deve limitare l’esposizione solo ai casi di vera necessità.
Le donne in età fertile devono essere in grado di escludere con certezza la presenza di una gravidanza: le radiazioni ionizzanti possono infatti essere dannose per il feto. In caso di gravidanza l’indagine viene eseguita solo se assolutamente necessaria e non sostituibile con altre metodiche che non facciano uso di radiazioni ionizzanti.

Diagnostica Martesana S.r.l. – Strada Padana Superiore, 317, 20090 Vimodrone (MI)
C.F./P.Iva 10362860966 – Tel. 02 97106108/09 – Cell. 3703715792 solo su whatsapp
info@diagnosticamartesana.comPrivacy PolicyCookie PolicyCredits Davide Falzone

Siamo convenzionati
con le assicurazioni: